CREMAZIONE BERGAMO

 Cremazione persone Impresa Funebre F.lli Ruggeri

Cremazione persone Bergamo

Agenzia Funebre F.lli Ruggeri – Cremazioni e Urne cinerarie

La Cremazione a Bergamo, Castelli Calepio, Sarnico, Credaro e in tutti i comuni della provincia di Bergamo è in continuo aumento negli ultimi anni. Fino a raggiungere oggi una percentuale superiore al 60%, già conosciuta nel periodo degli anni 80/90 è oggi divenuta la scelta più comune.

Anche per motivi culturali relativi alla possibilità di dare alle ceneri una destinazione diversa rispetto alla classica sepoltura per Tumulazione o Inumazione.

Questo tipo di sepoltura consiste nel bruciare la salma tramite la combustione all’interno di un forno crematorio e ridurre il corpo di un defunto in cenere. La salma viene bruciata con tutta la bara, che di  solito è composta da un’essenza differente da quella usata per la Tumulazione. Come noto, priva di rivestimenti metallici e fatta di materiali biodegradabili.

CONTATTACI

Siamo Sempre Aperti 24 ore su 24 – Chiamaci Subito 035-847040

Cosa succede dopo la cremazione di persone?

Funerali con cremazione Agenzia funebre F.lli Ruggeri

Cosa succede dopo una Cremazione?

A seguito della cremazione di una salma, le ceneri del defunto poste in apposita urna cineraria, di norma vengono conservate al cimitero. Nel rispetto della volontà del defunto, le ceneri risultanti dalla cremazione possono essere:

  • tumulate in celletta, tomba di famiglia o loculo;
  • inumate all’interno del cimitero;
  • affidate al familiare per la conservazione presso la sua abitazione;
  • disperse in natura.

La dispersione delle ceneri in natura è consentita:

  • in montagna e in aree naturali, alla distanza di almeno duecento metri da centri ed insediamenti abitativi;
  • in mare, ad oltre mezzo miglio dalla costa;
  • nei laghi, ad oltre cento metri dalla riva;
  • nei fiumi, nei tratti liberi da manufatti e da natanti.

NORMATIVE E CURIOSITA’ SULLA CREMAZIONE

Normalmente più semplice, e meno costoso, è il trasferimento dei resti e delle ceneri. Per loro natura non comportano rischi sanitari, e l’operazione è meno complessa in quanto possono essere trasferiti senza la necessità di utilizzare un veicolo funebre. In ogni caso tale operazione ha natura straordinaria ed è soggetta ad autorizzazione da parte dell’ufficio competente del Comune dove si trova la sepoltura.

Possono essere cremati i resti mortali/ossei: inumati da almeno 10 anni; tumulati da almeno 20 anni.

La procedura include anche la bara, dunque assieme alla salma sarà bruciata anche la bara. E’ vietato inserire nella bara suppellettili o altri oggetti di sorta. La cremazione si esegue in forni appositi ad una temperatura di circa 900 gradi. Durante la cremazione, il corpo viene bruciato ma non ridotto in cenere.

La cremazione è il processo per cui la salma del defunto viene ridotta in polvere e cenere; questi resti sono poi conservati in un’urna cineraria che può essere tumulata in un loculo o affidata ai familiari del defunto. Le ceneri però possono anche essere “disperse” in terra, in aria o in acqua.

La dispersione delle ceneri è autorizzata dal Comune dove è avvenuto il decesso. Se le ceneri sono già state seppellite, l’autorizzazione deve essere richiesta al Comune in cui si trova il cimitero.

CREMAZIONE E TUMULAZIONE CENERI

Dopo la Cremazione è possibile eseguire la Tumulazione delle ceneri ossia tumulare l’Urna cineraria. La tumulazione delle ceneri è una procedura possibile ed è del tutto simile alla tumulazione delle salme.

Se si è optato per la cremazione, questa procedura permette che tutti, parenti, congiunti e conoscenti, possano far visita al defunto anche se il corpo è stato cremato e non sepolto in maniera tradizionale.

Compatibilmente alla disponibilità di posti la Tumulazione ceneri può avvenire in un Loculo cinerario di nuova concessione oppure in un manufatto cimiteriale già in concessione.
Per l’assegnazione del Loculo cinerario di nuova concessione, è oggetto di attività di qualsiasi cimitero comunale a prescindere dal Municipio di residenza del defunto.

Cosa fare delle ceneri dopo la cremazione?

Affido-tumulazione-dispersione-ceneri-f.lli-Ruggeri

CREMAZIONE CON AFFIDO CENERI

Se la persona defunta non ha chiesto la dispersione delle ceneri queste vengono riposte in un’urna sigillata, l’urna, nel rispetto della volontà della persona defunta, può essere:

  • Tumulata all’interno del cimitero in loculi salma o collocata in appositi loculi cinerari.
  • Interrata, anche in una tomba di famiglia.
  • Consegnata al soggetto affidatario.

Per conservare le ceneri a domicilio è necessario che il parente di grado più prossimo, faccia richiesta o acconsenta che le ceneri del proprio caro siano consegnate  impegnandosi della  loro conservazione nella propria dimora o altrui residenza. La domanda per l’affido familiare di un’urna cineraria va indirizzata al Sindaco del Comune sul cui territorio l’urna viene stabilmente collocata.

CREMAZIONE E CONSERVAZIONE DELLE CENERI

Dopo la Cremazione le ceneri vengono depositate nell’Urna cineraria. La conservazione può essere affidata per volere dei parenti del defunto al coniuge oppure ad un parente a condizione che rimanga chiusa. Il sigillo deve rimanere integro e qualsiasi spostamento deve essere comunicato anticipatamente.
Per poter conservare l’urna cineraria presso il proprio domicilio va presentata presso il comune di riferimento una domanda scritta. Successivamente, lo stesso comune può richiedere controlli, con il trascorrere degli anni, sulla conservazione integra dell’urna cineraria ,presso il luogo dichiarato dall’affidatario.
Si può richiedere anche l’affido di ceneri precedentemente tumulate o provenienti dalla cremazione di cadaveri derivanti da Esumazione o Estumulazione.
In qualunque momento l’affidatario può richiedere la rinuncia all’affidamento delle ceneri al comune di competenza, destinando la custodia delle ceneri a altro parente o richiedendo la tumulazione dell’urna cineraria o lo spargimento delle ceneri

CREMAZIONI CON DISPERSIONE CENERI

In Italia la dispersione delle ceneri era considerata reato, nel 2001 con la legge n. 130 lo Stato ha finalmente regolamentato la materia della cremazione e della dispersione delle ceneri lasciando libera scelta per la conservazione o lo spargimento delle polveri. Scegliere di essere cremati, oggi non presenta grandi difficoltà burocratiche ma è comunque necessario chiedere un’autorizzazione all’ufficiale di Stato Civile del Comune di appartenenza. Per la conservazione al cimitero e per l’affidamento presso un familiare o avente titolo, è necessaria un’urna cineraria che risponda ai requisiti previsti dal regolamento comunale, per quanto riguarda dimensioni e materiali.

Dopo la cremazione la dispersione delle ceneri può essere effettuata, seguendo alcuni paletti dettati dalla legge, per lo più di carattere igienico-sanitario. Il rito di dispersione dovrà essere eseguito dal coniuge o da altro familiare avente diritto. Oppure, dall’esecutore testamentario, dal rappresentante legale della società per la cremazione cui il defunto risultava iscritto. Le ceneri contenute nell’urna cineraria, a seguito cremazione possono essere affidate al parente più prossimo.

La dispersione ceneri con lo spargimento è possibile esclusivamente in luoghi appositamente destinati all’interno dei cimiteri, in natura o in aree private all’aperto con il consenso dei proprietari.

A dispersione avvenuta l’affidatario delle ceneri dovrà inviare una comunicazione scritta dell’avvenuta dispersione delle ceneri stesse. La legge punisce nel caso in cui la dispersione sia fatta contro la volontà del defunto oppure non sia stata autorizzata dall’ufficiale di stato civile, anche nel caso in cui c’era la volontà esplicita del defunto.

CREMAZIONE E INUMAZIONE CENERI

Dopo la cremazione è possibile deporre l’urna cineraria direttamente nel terreno.Il servizio di inumazione ceneri è disponibile presso alcuni cimiteri di Bergamo e provincia.E ‘consentito deporre l’urna cineraria insieme ad un parente già inumato nel campo a terra.

COSTO DELLA CREMAZIONE

Il costo della cremazione varia a seconda del luogo in cui deve essere eseguito il servizio, Fratelli Ruggeri è sempre disponibile a dare informazioni sui costi della cremazione, oltre ad occuparsi delle cremazioni delle salme, di cui gestisce la parte burocratica.

Per quanto riguarda i costi della cremazione possono variare secondo le diverse disposizioni comunali, per questo è sempre meglio contattarci al 035 84.70.40 per avere un importo corretto e senza sorprese.

Il pagamento delle tariffe, a prescindere dal tipo di servizio che verrà richiesto, può avvenire sia presso la tesoreria del Comune di riferimento, o anche all’Ufficio responsabile.

PROCEDURA DI CREMAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI

La Procedura di Cremazione si articola in diverse fasi, relative al Consenso per la cremazione, l’Autorizzazione alla Cremazione, l’esecuzione, il ritiro delle ceneri.

Il consenso per la cremazione è la dichiarazione che deve essere resa davanti all’ufficiale dell’ufficio preposto, solitamente l’ufficio Anagrafe e Stato Civile, dal parente più prossimo del defunto.

Tale consenso deve essere espresso sottoscrivendo l’apposito modulo direttamente in presenza del funzionario preposto, non sono ammesse deleghe e neanche procure notarili.

cremazione-tipologia-sepoltura

Innanzitutto è necessaria la chiara volontà del soggetto defunto, che può essere espressa tramite:

  • disposizione testamentaria: il testamento può infatti riportare la volontà di essere cremati;
  • iscrizione alla società per la cremazione;
  • un’autocertificazione del coniuge o in alternativa un’autocertificazione che includa tutti i parenti più prossimi, che abbiano pari grado di parentela

L’autorizzazione, una volta che sia certificata la volontà del defunto, viene rilasciata:

  • nel comune dove è avvenuto il decesso;
  • o in alternativa nel comune di residenza.

Prevale comunque il comune dove è avvenuto il decesso nel caso in cui sia diverso dal comune di residenza del defunto. L’Autorizzazione alla Cremazione viene sempre rilasciata dal Comune ove è avvenuto il decesso, a prescindere dalle cause e dal fatto che la salma sia stata successivamente trasportata in una casa funeraria. Per il rilascio dell’autorizzazione alla cremazione è necessario il consenso del parente più prossimo. La procedura di cremazione è oggi eseguita in assenza dei parenti, il cui commiato termina alla fine delle esequie. In alcuni impianti di Cremazione è possibile accompagnare la salma del proprio congiunto sino al momento in cui ha inizio la procedura.

Il ritiro delle ceneri può avvenire normalmente qualche ora dopo la Cremazione. Tuttavia non è infrequente che il ritiro delle medesime avvenga il giorno della tumulazione, o il giorno del trasporto delle ceneri in destinazione remota e successiva tumulazione. Il trasporto delle ceneri non richiede l’uso di un carro funebre, ma è indispensabile l’autorizzazione al trasporto, rilasciata sempre dal Comune che ha autorizzato la cremazione.

Funerale con cremazione

Per una persona, cattolica, che muore lasciando la volontà di essere cremato dopo la morte si possono celebrare le esequie con rito cattolico. Consentendo di celebrare il rito di un funerale come per qualsiasi altro defunto. Sono sempre di più coloro che, nel caso di morte, lasciano disposizioni per essere cremati anziché essere tumulati.
Come agenzia di onoranze funebri a Bergamo ci occupiamo dell’organizzazione completa del funerale con il servizio di cremazione. L’agenzia funebre Fratelli Ruggeri, infatti, garantisce il trasporto del defunto e l’organizzazione della cerimonia di cremazioneadempimenti burocratici, scelta dell’urna cineraria e selezione del luogo per l’eventuale dispersione delle ceneri. La richiesta per la dispersione delle ceneri deve comunque essere presentata agli uffici comunali di competenza.

Funerale con cremazione costi

Per quanto riguarda il costo complessivo di un funerale con cremazione c’è da dire che possiamo equipararlo al costo medio di un funerale tradizionale. Infatti, il mito che il funerale con cremazione di un defunto sia la soluzione più economica in confronto al funerale classico bisogna smitizzarlo.

In effetti, i costi per l’esposizione del defunto in una camera ardente, le composizioni di fiorinecrologi e trasporti del feretro per la cerimonia e per la successiva cremazione sono similari a quelli di un classico funerale.

Al contrario i costi possono lievitare secondo le richieste di altre attività funebri richieste dai congiunti, per rispettare la memoria nell’onoranza del defunto.

Per comodità ecco alcuni esempi dei servizi che compongono un funerale con cremazione:

  • Disbrigo pratiche, cassa semplice, carro economico;
  • Cassa più accessori, carro medio, vestizione, urna e disbrigo pratiche;
  • Carro di lusso, cassa accessoriata di pregio, vestizione, composizione di fiori, valletti porta cassa, urna, pratiche funebri.

Chiaramente queste sono alcune soluzioni che possiamo scomporre, per trovare la risposta migliore alle esigenze economiche e disponibilità. Contatti.

CONTATTACI

CREMAZIONI BERGAMO, CORONAVIRUS  IMPORTANTE:

Per qualsiasi approfondimento sul Covid-19 Vi invitiamo a consultare le informazioni messe a disposizione dal Governo :

– Aggiornamento della situazione in Italia – Numeri Verdi Regionali – Ministero delle Salute tutto sul virus

RICERCHE CORRELATE

CASA FUNERARIA

La Casa funeraria o Sala del Commiato è un luogo accogliente ma allo stesso tempo molto serio in cui porgere i propri saluti al mancato, in un ambiente familiare, adatto alle esigenze di discrezione e rispetto[…]

SERVIZI FUNEBRI

Da tanti anni a Bergamo e provincia la ditta Servizi Funebri Fratelli Ruggeri è il miglior punto di riferimento per tutto quello che riguarda l’organizzazione dei funerali. Esperienza, competenza […]

MONUMENTI FUNEBRI

Con un’attenta lavorazione di marmi e graniti, realizziamo monumenti funebri come sculture, statue cimiteriali, mosaici e lapidi. Ogni monumento viene progettato e condiviso con il cliente prima della sua realizzazione[…]

CONTATTACI