cosa-fare-in-caso-di-decesso-bergamo-provincia

COSA FARE IN CASO DI DECESSO


Cosa fare in caso di decesso a Casa

Chiamateci al Numero Diretto Tel.: 035-847040,

Siamo Attivi, 24 ore su 24 ore, 7 giorni su 7,

in tutto il territorio di Bergamo e provincia e in Lombardia.

In attesa dell’arrivo del nostro personale con la modulistica necessaria, contattate il medico di famiglia, affinché possa raggiungervi per compilare la documentazione che attesti l’avvenuto decesso.

Se il vostro medico fosse irreperibile, e se lo desiderate, potremo indicarvi un medico di fiducia.

Cosa fare in caso di decesso in una Clinica-Ospedale

Chiama ora al Numero Diretto Tel.: 035-847040,

Siamo Attivi 24 ore su 24, 7 giorni su 7,

per fissare un appuntamento presso i Nostri Uffici o in un altro luogo desiderato.

Nessuna Struttura Sanitaria o persona può proporvi un’azienda di Onoranze Funebri senza vostra esplicita richiesta; in ambito funerario è infatti illegale procacciare clienti all’interno di strutture sanitarie (Regolamento in materia di attività funebri e cimiteriali: art. 31 e art. 33). Se qualcuno dovesse avvicinarsi per proporvi un’azienda funebre allontanatelo ed eventualmente comunicate l’accaduto alla direzione sanitaria.

Tenete a portata di mano:

  • Documento d’identità e codice fiscale del vostro caro
  • Documento d’identità e codice fiscale di un parente oppure di un convivente oppure di un conoscente.

Cosa fare in caso di decesso in un Luogo Pubblico

Chiamateci al Numero Diretto Tel.: 035-847040,

Siamo Attivi 24 ore su 24, 7 giorni su 7,

in tutto il territorio di Bergamo e provincia e in Lombardia.

Interverremo immediatamente per aiutarvi a gestire le procedure di legge previste e, dopo la preventiva autorizzazione delle autorità competenti, concorderemo il recupero della persona deceduta e il suo trasporto nel luogo desiderato.

Nessuno può proporvi un’azienda di Onoranze Funebri senza vostra esplicita richiesta; in ambito funerario è infatti illegale procacciare clienti (Regolamento in materia di attività funebri e cimiteriali: art. 31 e art. 33). Se quindi qualcuno dovesse avvicinarsi per proporvi un’azienda funebre allontanatelo e comunicatelo al Comune.

Tenete a portata di mano:

  • Documento d’identità e codice fiscale del deceduto
  • Documento d’identità e codice fiscale di un parente oppure di un convivente oppure di un conoscente.

Cosa fare in caso di decesso dall’Estero verso l’Italia

Contattateci al Numero Diretto Tel.: +39 035-847040,

Siamo Attivi 24 ore su 24, 7 giorni su 7,

in tutto il territorio di Bergamo e provincia e in Lombardia.

Le casistiche di rimpatrio salme sono molte e possono richiedere diverse tipologie di interventi. Vi consigliamo di chiamarci affinché il nostro personale vi possa aiutare a gestire il rientro in Italia e l’organizzazione del successivo rito funebre.

Dall’Italia verso l’Estero

Vi consigliamo di chiamarci al Numero Diretto Tel.: 035-847040siamo attivi 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Un nostro incaricato vi raggiungerà per svolgere tutte le pratiche burocratiche richieste dal consolato e dal comune in cui è avvenuto il decesso.

L’espatrio del defunto verso il proprio paese d’origine comporta il coinvolgimento di consolati e ambasciate. Organizzeremo con la vostra famiglia il rito funebre e il successivo viaggio della salma verso il paese in cui riceverà sepoltura. Sarà nostra cura anche aiutarvi a contattare un’Azienda Funebre del paese di destinazione per l’accoglienza del defunto.

cosa-fare-in-caso-di-decesso-lutto-bergamo-provincia

Tenete a portata di mano:

  • Documento d’identità e codice fiscale del vostro caro.
  • Documento d’identità e codice fiscale di un parente oppure di un convivente oppure di un conoscente.

Vi consigliamo, se possibile, di avere al vostro fianco una persona amica che vi possa aiutare nell’affrontare gli aspetti pratici ed emotivi di questo delicato momento.

Per organizzare il funerale e per aiutarvi a gestire le pratiche legali potete consultarci in qualsiasi momento allo 035-847040, oppure mandandoci una mail a info@fratelliruggeri.it siamo disponibili 24 ore su 24 tutti i giorni.


Siamo Sempre Aperti 24 ore su 24 – Chiamaci Subito 035-847040

Denuncia delle cause di morte ed accertamento di morte.

  1. La denuncia delle cause di morte è effettuata secondo le modalità e flussi informativi previsti dalla normativa nazionale vigente, entro 24 ore dal decesso.
  2. La denuncia delle cause di morte è effettuata dal medico curante e in caso di sua assenza da colui che ne assume le funzioni.
  3. In caso di riscontro diagnostico o autopsia, la denuncia delle cause di morte è effettuata dal medico che esegue detti accertamenti.
  4. Nei casi di morte per malattia infettiva o di persona affetta o portatrice di malattia infettiva, vengono adottate le cautele individuate dalla Giunta regionale.
  5. Nel caso di cadaveri portatori di radioattività, l’inumazione o la tumulazione sono precedute dalla misurazione di emissione radiante dal feretro, che deve

risultare non superiore al limite previsto dalla normativa vigente in materia di radioprotezione.

  1. L’accertamento di morte, con modello approvato dalla Giunta regionale, è effettuato:

a) dal direttore sanitario o medico suo delegato, quando il decesso avvenga in struttura sanitaria e la salma non sia trasferita ad altra struttura per il periodo di osservazione;

b) dal direttore o responsabile sanitario o altro medico da loro delegato, in caso di decesso presso altra struttura residenziale, socio-sanitaria o socio-assistenziale;

c) dal medico incaricato delle funzioni di necroscopo dall’ASL territorialmente competente, in caso di decesso in abitazione privata o altro luogo non rientrante nei precedenti punti.

  1. L’accertamento di morte è effettuato entro 24 ore dal decesso; se il decesso è avvenuto nei giorni festivi, l’accertamento è effettuato entro le ore 8,00del primo giorno feriale successivo e comunque non oltre 48 ore dal decesso.